SWTOR | A che giocare in attesa di Onslaught?

Questo autunno è in arrivo la prossima espansione di Star Wars The Old Republic, Onslaught, e ancora non abbiamo un trailer o dei concept art decenti. Purtroppo ciò è da imputarsi allo scarso livello di qualità del lavoro compiuto dal team artistico di BioWare che si occupa di SWTOR in questo momento. Di contro, la maturità del gioco continua ad aumentare e le attività per i nuovi giocatori o i veterani sono sempre in crescita. A ritmo SWTOR, certo.

Anche grazie ai notevoli regali a chi gioca gratis, che può godersi ora un mondo di gioco molto più disponibile, in questa calda stagione, BioWare può vantare su una todo list che potrebbe interessare ai molti in attesa di Onslaught. Comunque, vediamo questa todo list.

Shopping e character customization (RP)

Cambiare look? Perché no. Soprattutto se si è affezionati ai pg, stuzzicarsi un po’ con dei cambiamenti non può che fare bene e rinfrescare il rapporto con il gioco.

SWTOR - Free to PlayCompletare le quest secondarie legate all’Alliance (PvE – RP)

Avete stretto alleanze (o inimicizie) con tutti i possibili companions sparsi in giro per la Galassia? O avete ancora dei bunker dell’Eternal Empire che resistono alla vostra liberazione? Ascoltate ogni linea di dialogo, possono aprirsi retroscena interessanti e degni della migliore narrazione BioWare…

Iniziare una nuova storia mai provata o tralasciata da tempo (PvE)

Iniziate un nuovo pg, una nuova classe, allargate la vostra Legacy! Io ho cominciato un trooper commando, healer, con la peculiarità di maneggiarlo con un fucile e non un cannone. 50 livelli e una storia che vi intratterrà per diverse settimane (se non mesi) vi aspettano.

Datacron Master (e Galactic Loremaster) (PvE – RP)

Perché non andare a caccia di achievements? Trafugando nei posti più remoti della Galassia segreti celati da millenni… o perché non alla ricerca delle uniche e preziosissime Dreadseed e Star Forager armor set? O anche esplorare un po’ completando le quest secondarie? (le story arc dei vari pianeti)

Ossus, Dantooine e Dailies (PvE)

Dantooine per ora è un pianeta con molti interrogativi: verrà espanso? Verrà impiegato a dovere in Onslaught? Attualmente è giocabile -seriamente- solo durante l’evento Pirate Incursion.

Per quanto riguarda Ossus… dai non è poi così orribile. Ci si affeziona. Consiglio: accumulate risorse, command token e cristalli. Ne riparleremo con la patch 6.0 e il nuovo gear, di fare spese che non siano puramente estetiche.

Come Ossus, per divertirsi e accumulare ricchezze vanno bene anche le Heroics e tutte le altre Daily area. Magari ce n’è una che non fate da tempo? Ziost? Ve la ricordate?

Battaglie spaziali! (PvE – PvP)

Sono in pochi i giocatori che possono vantarsi di essere Hyperspace Legend. Personalmente ritengo che le battaglie spaziali PvE siano un minigioco (ma poi neanche tanto mini) molto interessante e ben fatte. Provatele!

SWTOR battaglie spazialiE se invece il PvP fa il caso vostro, allora Galactic Starfighter vi saprà accontentare meglio.

Match PvP (PvP)

Siamo davvero tutti Elite Warlord? Ne dubito. Questa può essere l’occasione giusta per arrivare da campioni al lancio di Onslaught.

Cambiare gioco

Eh, mica tutti vogliono aspettare Onslaught girovagando per la galassia lontana lontana. Io al momento mi divido fra Rise of The Tomb Raider, Rise of The Argonauts e Conan Exiles. Altrimenti, cambiamo proprio entertainment. Perché non un bel libro? Tipo Homeron Etark. Tipo, eh.

In chiusura aggiungo che possiamo godere del fatto che i server di SWTOR sono davvero pieni di vita, per essere animati da un gioco che è online dal 2011. Per farvi un esempio, alle 10 di mattina di un comune martedì come questo, è possibile trovare più istanze con 20-30 giocatori attivi nei pianeti di end game.

Che la Forza sia con noi ;)

 

Precedente SWTOR Onslaught: La prossima espansione sarà come Rise of The Hutt Cartel? Successivo SWTOR: Onslaught, cosa sappiamo sull'espansione (1)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.