Ora su Steam arriva Star Wars The Old Republic, con achievements, carte e sfondi a quasi nove anni dall’uscita!

È una giornata storica. Star Wars The Old Republic è arrivato a sorpresa ieri su Steam e lo ha fatto con il botto. Lo si trova disponibile in versione gratuita (che comprende il gioco fino al livello 60, ossia tutte le otto storie delle otto classi escluse le ultime due espansioni) oppure con abbonamento rinnovabile direttamente dalla piattaforma, e disponibile sempre da lì è anche l’acquisto di Cartel Coins o Bundle speciali. Ma eccolo in primissima pagina, SBAM!

La prima pagina di Steam riempita da SWTOR! Incredibile…

Era il dicembre 2011 quando BioWare aprì le porte ai fan di Star Wars per il più imponente gioco del franchise mai creato: Star Wars The Old Republic. Decine e decine di location e pianeti esplorabili liberamente, quest principali e secondarie tutte doppiate e scritte dai maestri di BioWare e LucasArts. Un kolossal multimilionario che ha attraversato gli ultimi anni della gestione George Lucas e il passaggio sotto l’ala LucasFilm e alla holding che fa capo alla Walt Disney Company, per superare l’uscita di tutti gli ultimi film, i giochi next gen e arrivare fino ad oggi, con quasi nove anni di vecchiaia. Che per un MMORPG, sono tanti. Difatti, in SWTOR, gli anni iniziavano a farsi sentire.

Ma mai disperare, perché ultima a morire la speranza è. Dopo un’espansione piuttosto magra, sembrava che il 2020 sarebbe stato un classico anno di stagnazione “consolidata”: un parallelo che mi viene da fare è con il MMORPG molto simile per certi punti di vista, Age of Conan, maestosa opera fantasy appartenente allo stesso filone. In sostanza, giochi che si mantengono grazie alla nicchia di appassionati e che continuano a maturare ma senza dare mai veri scossoni o attirare in forze nuovi giocatori con campagne aggressive di marketing.

SWTOR su Steam

SWTOR sembrava destinato a questo e forse ancora lo è, ma quel che è certo, con la visibilità e l’eccitazione che ruota intorno a Star Wars dal rilancio di The Clone Wars e JEDI: Fallen Order, la mossa di BioWare e EA pare quasi scontata e non si può che applaudire: Steam sarà la nuova piattaforma da cui tutti potranno iniziare (o continuare, come spieghiamo a breve) il loro viaggio nella Galassia lontana lontana. E non serve specificare che Steam è una grande occasione per il nostro MMORPG preferito: maggiore visibilità e più giocatori vuol dire più revenue per i produttori, e questo se la Forza lo vorrà, significa più contenuti a cadenze più strette. E nel caso peggiore, più amici con cui giocare.

With the addition of Star Wars: The Old Republic to Steam, we are excited to welcome new adventurers to a galaxy far, far away! May the Force be with you!

SWTOR.com Blog

A proposito, se siete degli abbonati di ritorno o nuovi giocatori, potete utilizzare il mio Referral Link del programma ufficiale Refer a Friend per registrarvi o tornare a fare l’accesso:

se siete idonei riceverete alcuni giorni di Subscription e diverse ricompense.

I dettagli di SWTOR su Steam: cross-play e ghiottonerie da terzo millennio

Da Steam è possibile scaricare e installare Star Wars The Old Republic gratuitamente. Accedendo con il proprio account tradizionale poi, con cui giochiamo da sempre, si ha il gioco di sempre, con i nostri personaggi e la nostra Legacy. Tornando ad accedere dal Launcher, idem nulla cambierà. L’unica cosa da fare è appunto riscaricare il gioco dalla nota piattaforma di Valve. Pronti e via, insomma! Ma c’è di più. Prima di parlarne però, mi sembra il caso di darvi il link di Steam:

Tutto ciò che di Steam fa impazzire noi nerdoni, è già disponibile o, a detta di BioWare, lo sarà presto con uno dei prossimi update. Parlo di Trading Cards:

ma anche Emoticons e sfondi del profilo Steam, di cui un esempio:

e ovviamente, gli Achievements. Che non saranno tanti come quelli in gioco, purtroppo, però si presume saranno una selezione significativa. E, notizie delle notizie, saranno retroattivi!

Personalmente penso sia davvero una buona occasione per SWTOR che BioWare dovrà valorizzare al massimo: una buona notizia, per una nuova speranza. Prima di lasciarvi alle vostre avventure intergalattiche, vi ricordo che qui su Capo Nerd trovate la prima, più aggiornata e letta guida a Star Wars The Old Republic, tutta in italiano. E nel dubbio, vi lascio anche il link al post originale della notizia sul sito ufficiale di SWTOR: https://www.swtor.com/info/news/article/20200721

Guida italiana a SWTOR

Pubblicato da Capo (Francesco G.)

Un nerd sempre alla ricerca di miti e mondi lontani. Appassionato di arti visive, storia antica, epica e del fantastico in generale. Nel tempo libero, autore di romanzi e racconti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.