La storia prima di The Old Republic: dalla nascita della Repubblica all’avvento dei Sith (25.100 – 6900 BBY)

Mentre Knights of the Fallen Empire avanza, mentre studio e scrivo il Libro Secondo di Homeron Etark, mi è venuta una gran voglia di epicità e ampio respiro. Rileggere Tolkien? Possibile, ma sarebbe la terza volta. E ho finito il Ciclo delle Fondazioni di Asimov. Quindi che fare? La soluzione ovvia è ritornare a parlare di The Old Republic e Star Wars! Sono passati cinque anni dal lancio, e SWTOR è ancora lì, installato sul mio pc. Oggi però non voglio parlare del gioco in sé, oggi facciamo un tuffo nel passato, del quale spesso ce ne dimentichiamo il fascino!

Raccontare tutta la storia della Galassia prima di SWTOR, in un unico articolo, sarebbe cosa proibitiva, quindi dividerò per parti fondamentali, scegliendo i capisaldi con l’aiuto della “Encyclopedia” della LucasBook (solo inglese, rimasta al 2011, importata, io l’acquistai tempo fa su Amazon). Per apprezzare questa mia serie di articoli non bisogna aver giocato The Old Republic, anche se aver fatto un cavaliere Jedi/Sith aiuta a riconoscere certi passaggi e l’esperienza di gioco ne esce rinvigorita! A proposito, se l’inglese o la dicitura “MMORPG” ti fanno storcere il naso, prova a leggere la guida italiana al gioco, giunta in quinta edizione: Galactic Database.

Unico prerequisito, BBY, lo spieghiamo con un esempio: “30.000 BBY” indica 30.000 years before the Battle of Yavin, ossia trentamila anni prima della battaglia di Yavin, quando Luke Skywalker distrusse la Morte Nera. Come dire prima di Cristo, ecco.

La scorsa volta abbiamo visto la storia fra il 30.000 e il 25.000 BBY, ossia dall’Impero Infinito all’ascesa dei Jedi. Ora continuiamo e facciamo conoscenza con la Repubblica e i Sith!

Dopo il 25.000 BBY, in una Galassia lontana lontana, c’era…

Storia prima di Star Wars

Mentre su Tython i Je’daii tentavano invano di trovare l’equilibrio nella Forza, scatenando le Guerre della Forza e facendo scintillare la prima comparsa dei Jedi, nei Core Worlds qualcos’altro di altrettanto importante stava accadendo.

Le popolazioni dei Core Worlds, i mondi centrali della Galassia, finalmente liberi dall’oppressione dell’Impero Infinito (vedi post precedente), si unirono a formare un’alleanza comune, la Repubblica. Il mondo capitale era Coruscant. Ciò che diede alla neonata fondazione l’impeto per l’esplorazione e l’annessione dei mondi circostanti fu la riscoperta della tecnologia nota come hyperdrive, meccanismo che permetteva alle astronavi di compiere il viaggio iperspaziale. Questa tecnologia fu eredità dei Rakata e grazie ad essa, una volta giunta sul pianeta Ossus, la Repubblica incontrò i Jedi, arrivati lì dopo esser fuggiti da Tython a seguito delle Guerre della Forza. Fu allora che i protettori della Luce e paladini del Lato Chiaro della Forza si offrirono come guardiani della civiltà e della democrazia, stringendo una duratura alleanza con la Repubblica.

Dal 20.000 al 17.000 BBY ci fu un periodo d’oro per la Galassia. Furono millenni di pace e prosperità. Purtroppo, anche questo “Grande Periodo” ebbe una fine. Fu a causa delle mire politiche e strategiche del pianeta Alsakan, che sfidò Coruscant per il ruolo di mondo capitale della Repubblica. Vi furono decine di guerre interne, il Grande Periodo di pace divenne solo un lontano ricordo…

… e anche i Jedi non se la passavano meglio.

La comparsa dei Dark Jedi: “L’oscurità millenaria”

Nascita dei Dark Jedi

Fu durante il 7 millennio BBY che l’ordine Jedi conobbe la prima, vera, pericolosissima scissione. E, questa volta, non riuscì a controllarla (come aveva fatto con Xendor, vedi post precedente). Allievi e maestri tornarono a sperimentare i poteri del Lato Oscuro, andando ben oltre i semplici studi: utilizzarono i poteri del lato più invitante della Forza per mutare i propri corpi, dando vita a legioni di abomini e mostri deformi. I Jedi del Lato Chiaro furono messi sotto assedio durante il periodo chiamato “Hundred-year darkness”.

Nella prima fase i Jedi riuscirono a spuntarla e i nemici sopravvisuti, i Dark Jedi, furono esiliati. Gli abomini nati dalle loro menti, e gli adepti rimasti, però, non morirono in un qualche remoto pianeta della Galassia. Questa volta erano ancora abbastanza forti per dare vita a un nuovo ordine. Alla ricerca di un pianeta che potesse ospitarli e al contempo accrescere il loro potere nel Lato Oscuro, trovarono Korriban.

Korriban storia Sith

Quel pianeta era abitato da una razza molto particolare, i Sith, potenti per natura nella Forza. Agli inizi, i Dark Jedi esiliati divennero loro schiavi ma, successivamente, iniziarono a mischiarsi con essi ed assumere anche posti di comando. Dall’unione dei due fronti, entrambi accomunati da un incontrastabile fascino provato per il Lato Oscuro, furono gettate le fondamenta per l’Impero Sith.


Al prossimo articolo! Racconteremo della effettiva nascita dell’Impero, del primo Imperatore e delle Guerre Mandaloriane, avvenute poco prima dell’ascesa di Revan…


Bibliografia: “Star Wars The Old Republic Encylopedia” LucasBooks — Per chi volesse un riferimento online consiglio Jawapedia il wiki italiano di Star Wars e Star Wars The Old Republic. — Per chi cerca una guida completa a Star Wars The Old Republic, piacevole da leggere ma ricca di dettagli, e soprattutto in italiano, c’è Galactic Database.

Starlover

 

di Francesco "Capo" G.

Informatico e geek appassionato di disegno digitale, storia antica ed epica. Autore del romanzo "Homeron Etark" inserito nel selezionato Kerberos dei Gladiatori della Penna e 3/3 su Mangialibri.com. Gli piacciono Star Wars, Asimov, LOTR, The Big Bang Theory. Mettete tutte queste cose insieme, non shakerate perché è un pochino introverso e volto alla moderazione... e ci viene fuori lui. Nel tempo libero a.k.a. Starlover/Cap'skycloud @SWTOR; fu Capo_Marmaglia @CoJBiB.

Il mio libro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*