Un mouse per prevenire lo stress ai tendini | Vertical mouse Tecknet

Oggi andrò a parlare del mio ultimo acquisto. Il mouse verticale Tecknet 2.4G Wireless Mouse. Wireless, con micro ricevitore USB (3.0, 2.0, 1.0) sarà il mio nuovo compagno di lavoro, editing, scrittura e gioco in combinazione con il laptop Lenovo Y510P.

Mouse verticale wireless Tecknet

Mouse verticale Tecknet 2.4G Wireless. Su Amazon a circa 14€.

Un tempo Bill Gates disse che avrebbe portato un PC dentro ogni casa. Non possiamo dire se nel mondo occidentale tale obiettivo, da Microsoft e dai concorrenti, sia stato raggiunto. Certificata è invece la diffusione della digitalizzazione, attraverso i sistemi mobile che piano piano sono andati a sostituirsi a PC fissi e portatili nelle case degli utenti finali.

Ci sono però tantissimi utenti che del PC fisso (o del portatile) continuano ad averne bisogno. Chiunque lavori al PC per lunghe sessioni, o anche chi faccia un uso pesante dei videogiochi per la macchina “suprema” del gaming, ha davanti a sé pericoli fisici. E non sono orde di zombie o legioni di Sith. Questi pericoli vengono dal proprio corpo.

La sindrome del tunnel carpale è uno dei problemi più “famosi” ed è dovuta alla ripetuta azione di comportamenti come il click del mouse o la rapidissima digitazione su tastiera. I mouse normali non permettono la naturale posa del polso e questo porta i tendini ad assumere una posa lievemente innaturale. Ripetete il fatto ogni giorno, per tante ore… e l’avambraccio del gamer/geek/informatico/impiegato inizierà a reclamare un pochino di pausa da tutto questo stress.

I mouse verticali, con presa “a stretta di mano” servono proprio a prevenire il problema della posizione stressante per i tendini dell’avambraccio. Non servono per curare un problema, ma per prevenire, questo va sottolineato.

Lavorando e studiando in capo informatico, essendo geek di natura e romanziere per passione, capite bene che il mouse è la mia più naturale estensione. Così ho pensato di rivolgermi a questo economico ma valido mouse: il Tecknet BM 306.

Cinque tasti (inclusa la rotellina), di cui due posizionati sul lato (un po’ difficili da raggiungere col pollice). Velocità regolabile: 2000, 1500 o 1000 DPI. Non è precisissimo e su molte superfici più che scorrere scivola via… però per un prezzo che si aggira sui 14€ non si può certo chiedere un mouse da studio di design!

Se il vostro scopo non è misurare i micron di texture sui volti dei nemici, va bene anche per i videogiochi. Di seguito vi lascio il mio video unboxing:

di Capo (Francesco G.)

Informatico scientifico, indie publisher e geek. Sempre alla ricerca di mondi e mitologie lontane, sia del passato che del futuro. Autore dell'epico e apprezzato romanzo Homeron Etark. Nel tempo libero, player veterano di SWTOR, del quale sono autore della più longeva guida italiana.
"Sostenitore" (un raro INF-J/INF-T) per personalità. PC Master race nel cuore.

Leggi il mio libro Homeron Etark

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*