Cambiare il lettore CD / DVD del portatile. SATA e PATA IDE

Oggi vedremo, con questa breve guida, come cambiare il lettore cd e DVD del portatile, sia del vecchio tipo PATA / IDE, sia del nuovo standard SATA.

Svitato l'aggancio, fare leva per sfilare

Parleremo di notebook, e la guida dovrebbere essere valida per qualsiasi marca, eccezione fatta per la Apple ovviamente. Bisogna tener presente però, che ogni modello di pc portatile è diverso nell’assemblaggio interno.Detto questo, la procedura si somiglia per la stragrande maggioranza dei modelli. Quello che manca in questa guida, ci potrai facilmente arrivare con la logica. Prima di tutto, vediamo di cosa stiamo parlando. Se il masterizzatore DVD / CD si è rotto, e non è un problema del firmware obsoleto (nel caso è sufficiente andare sul sito del produttore, e scaricare i driver aggiornati per provarlo), allora è sicuramente la lente o una parte meccanica danneggiata all’interno.

Spesso questi problemi vengono fuori con la lettura errata o non riuscita di CD masterizzati dallo stesso lettore. Ricordo che se non sei sicuro di quello che fai, rivolgiti ad un tecnico specializzato. Un intervento del genere non ti costerà più di tanto, e sicuramente meno che rivogerti alla assistenza della casa madre, soprattutto se il portatile non è più in garanzia.

Ricorda anche che da quando sviti la prima vite, e smonti il primo pezzo, generalmente la garanzia viene meno. La procedura va molto d’istinto, basta seguire la logica se si ha un minimo di praticità con l’hardware. Tenere presente però, che la sostituzione del lettore è pratica e veloce. Nel caso non lo fosse, vuol dire che state sbagliando qualcosa.

Prima di vedere il come, vediamo il quale. Quale lettore può andare a sostituire il nostro? Semplice, dobbiamo andare in Pannello di controllo, gestione dispositivi, e vedere sotto unità ottiche. Se non in questo modo, una volta smontato, il numero di serie del lettore, lo possiamo vedere direttamnete stampato su di esso nella etichetta del produttore.

Con una rapida ricerca su internet, possiamo ricercare un modello identico oppure, ricercare le caratteristiche in comune:

  • I lettori per portatili vengono definiti “SLIM”, perchè più sottili di quelli standard da interno per pc. Possono tranquillamente essere usati anche nei pc fissi normali, se il case è piccolo e offre lo slot. (infatti vengono venduti negli stessi reparti)
  • Aggancio SATA (nuovo) o PATA (detto anche IDE, vecchio standard). Non compatibili tra loro, quindi bisogna essere certi di cosa si compra.
  • Marca di produzione. Potrebbero esserci problemi con il firmware (driver interno del lettore). Prendere il lettore con lo stesso aggancio, della stessa serie (anche se modello successivo) molte volte è la soluzione migliore.

La maggior parte dei portatili offrono la rimozione rapida. Ecco la procedura tipica da seguire:

  • Rimuovere la tastiera. Per farlo, solitamente bisogna sganciare i lucchetti ai suoi lati. Oppure rimuovere il pannello di plastica più vicino al monitor, e da li svitare le tre-quattro viti che la tengono fissata. Quando la tastiera è sbloccata, è necessario sollevare il pezzo di plastica che tiene saldo il cavo a piastra.
  • Una volta rimossa la tastiera, individuare la vite che tiene fisso il lettore DVD. Basta svitare quella, e far leva per sfilarlo.
  • Dal lettore DVD, occorrerà rimuovere il suporto di aggancio alla scheda madre, per avvitarlo in quello nuovo.

Se non dotato di questa procedura rapida, il portatile offre la stessa possibilità, ma sul retro. Bisognerà svitare il pannello posteriore (non tutte le viti della struttura, ma solo quelle per accedere a scheda madre, ram e gpu). Li, basta individuare la vite che tiene saldo il lettore, svitarla, e fare leva per sfilarlo.

Importante è fare fotografie prima di svitare, o scollegare un cavetto, per sapere poi la giusta posizione. Munirsi di guanti in lattice oppure semplicemente, scaricare a terra l’elettrostasi, toccando una superficie metallica. O ancora, indossare scarpe/ciabatte di gomma.

di Capo (Francesco G.)

Informatico scientifico, indie publisher e geek. Sempre alla ricerca di mondi e mitologie lontane, sia del passato che del futuro. Autore dell'epico e apprezzato romanzo Homeron Etark. Nel tempo libero, player veterano di SWTOR, del quale è autore della più longeva guida italiana.
"Sostenitore" (un raro INF-J/INF-T) per personalità. PC Master race nel cuore.

Leggi il mio libro Homeron Etark

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*