I super poster di Solo: A Star Wars Story (con Recensione del film!)

Ecco i poster della pellicola SOLO: A Star Wars Story di Ron Howard. Sono meravigliosi. Geek, onesti, senza pregiudizi.  Migliori di quelli de Il Risveglio della Forza e Gli Ultimi Jedi messi insieme. Anche di quelli de Rogue One. Non vedo l’ora di avere la possibilità d’acquistarne uno ufficiale. Qui li carico in versione originale -la versione definitiva vede i blaster rimossi… ma non mi immischio in faccende politico-sociali US, US, USA…

Solo e Qi'Ra - Poster Star WarsIl film Solo: A Star Wars story è ambientato fra l’episodio III (La Vendetta dei Sith, 2005) e l’episodio IV (il film originale del 1977, Star Wars) ed è diretto da Ron Howard. Racconta le rocambolesche avventure del giovane contrabbandiere Han Solo, personaggio poi storico di Star Wars (in origine interpretato da Harrison Ford).Solo - Poster Star WarsRecensione (senza spoiler)

Ho visto Solo di Ron Howard in dolce compagnia il primo giorno d’uscita alle 19.20. In città, la sala semi vuota, assolutamente godibile. Mi sono portato a casa la locandina. E se per Gli Ultimi Jedi, Rogue One e Il risveglio della Forza scrissi fiumi di parole, qui mi dedicherò a pochi paragrafi. Difatti non c’è più bisogno di portare controprove contro gli haters e i sedicenti fan di Star Wars “originali”. Con l’Episodio VIII, LucasFilm se li è scrollati di dosso.

Io sono cresciuto a pasta e Star Wars ma non li ritengo i film oggettivamente migliori del mondo, seppure siano i miei preferiti in tutta la storia del cinema. È un universo bellissimo che vivo quasi quotidianamente nel gioco MMORPG SWTORI film di questo genere, per me, sono puro entertainment, devono divertire ed emozionare. Coinvolgere e, per i più giovani, portarti per mano. Poi, ogni Star Wars deve essere qualcosa di speciale che per qualità della narrazione e della produzione lo elevi sopra la massa dei Blockbuster.

E Solo lo è?

Per quanto riguarda lo stile no, non ha i tratti nostalgici che rendevano il magnifico Rogue One quasi alla pari con gli originali. Non ha il pathos de Gli Ultimi Jedi e neppure l’ampio respiro e il colossale lavoro registico alle spalle de Il risveglio della Forza. Lo stile fotografico e registico non è pulito come da prassi Star Wars. Esce per la prima volta dai binari posti da George Lucas e diventa un action sci-fi.

Però in un certo senso sì… è un film che trasmette un forte messaggio sull’amicizia, una pellicola che è migliore del nuovo filone principale nel raccontare personaggi carismatici, uno dei tanti cuori pulsanti di Star Wars. L’uso degli attori mi è piaciuto e ho vissuto il senso di gioco di squadra che si porta avanti il film. È più divertente di tutti e tre gli ultimi film messi insieme (di Rogue One per forza…). E con divertente non intendo le risate, ma proprio il fluire dell’avventura sullo schermo.

Per me, Solo è il film per i fan del domani. Una pellicola spensierata che può colpire gli occhi pieni d’immaginazione dei ragazzi e stimolare la loro curiosità per attirarli verso il ben più solido filone principale. Sia chiaro, non è un film per 12enni. Ma chi si aspettava un Rogue One nell’underworld rimarrà deluso.

Chi gioca SWTOR sorriderà all’inizio. Chi conosce Star Wars salterà sulla sedia, verso la fine.

Un salto bello grosso. Per una grandissima sorpresa.

 

di Capo (Francesco G.)

Informatico scientifico, indie publisher e geek. Sempre alla ricerca di mondi e mitologie lontane, sia del passato che del futuro. Autore dell'epico e apprezzato romanzo Homeron Etark. Nel tempo libero, player veterano di SWTOR, del quale è autore della più longeva guida italiana.

Leggi il mio libro Homeron Etark

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*