Quanto inutile odio (Gli Ultimi Jedi, discorso ai “fan”)

[AVVERTENZA: STRONG LANGUAGE. PEGI-13] Non ci sono parole per descrivere il fenomeno. Solamente odio. Che più della metà della popolazione mondiale sia composta da persone ignoranti lo sapevamo già, essi non hanno colpe, ma con Internet i malvagi in grado di manipolare gli ignoranti hanno campo libero più che mai. Sono spiccati alle stelle i viewers degli haters di Gli Ultimi Jedi. Un film acclamato dalla critica e che ha convinto il pubblico “neutro”, con un “A” in CinemaScore, metronomo sicuramente più affidabile del corruttibile lato popolare di Rotten Tomatoes.

I nuovi Star Wars (1)

Un nuovo universo Star Wars si sta delineando all’orizzonte. Dobbiamo solo dargli tempo, non tutti i suoi film sono eccellenti come Rogue One. Ma tutti hanno lo spirito di Star Wars.

Però gli ignoranti arrabbiati sanno fare rumore. E il rumore può infastidire i neutri o i veri fan. Io ne conosco e nessuno lo ha odiato. Mi fanno schifo i video di gente come AngryJoe Show, dove un gruzzolo di persone attaccate alla “tradizione” del vecchio è meglio tentano di sfruttare l’onda d’odio per fare visualizzazioni. O le testate dei giornali che rilanciano la notizia “i fan vogliono rimuovere Gli Ultimi Jedi dal canone”. Ma quali cazzo di fan? Ma lo capite che un ciccione sudato e solo davanti alla tastiera può creare decine di account falsi, per colmare il proprio vuoto interiore da persona fallita, e così boicottare il film, o firmare per conto di decine di persone su Change.org?

I rompicoglioni che sono stati smentiti: speravano di avere a che fare con un film mediocre e di poter finalmente dire “visto? I film vecchi sono migliori!”. Sono stati sputtanati da un film che non è un capolavoro (anzi) ma è capace di imbrogliare la gente come loro per poter far sognare i futuri fan di Star Wars (e questo, per inciso, doveva essere il suo scopo). Il pensiero del regista, Rian Johnson, è illuminante:

“Così come sapeva che per il creatore della saga (George Lucas, NdR) i suoi film erano molto personali e non si era seduto pensando cosa avrebbe voluto il pubblico. Per cui (Rian Johnson, NdR) non ha voluto scrivere Gli ultimi Jedi pensando a cosa avrebbero voluto i fan, perché non avrebbe funzionato” – Fantascienza.com, citando Rian Johnson.

Notare che le persone che non hanno gradito Gli Ultimi Jedi sono le stesse che disprezzano la trilogia prequel. Ora, facciamoci due calcoli. Se non vi piace Star Wars, cosa cazzo state a guardarlo? Per tre film in croce che, se visti oggettivamente, hanno gli stessi buchi di sceneggiatura dell’ultimo episodio? Creare qualcosa di nuovo comporta sempre un momento di stupore e di “ma cos’è sta cosa?”. Negli anni ottanta i Jedi facevano volare le rocce e allora i puristi dicevano “ma questa non è fantascienza, che schifo!”. Ora voi, finti fan di Star Wars, siete ridotti allo stesso livello.

Incredibile vedere che c’è gente che perde tempo realizzando e poi mandando in giro video falsi su Mark Hamill imboccandogli il fatto che a lui il film non sia piaciuto.

Persino George Lucas, ai tempi incerto su l’Episodio VII, ha apprezzato questo capitolo, il suo coraggio.

Se Gli Ultimi Jedi non vi piace, non andate mai più a vedere Star Wars. Non intendo mai più dedicare tempo a voi, non avevo neppure voglia di farlo, ma come vero fami sono sentito in dovere di proteggere il film che sin da bambino ho sempre adorato. Probabilmente avete vinto questa battaglia, probabilmente i piani di LucasFilm cambieranno. Ma lasciate che vi dica una cosa:reazioni star warsBasta rompere il cazzo. Che qualcuno vi chiuda Internet.

di Capo (Francesco G.)

Informatico scientifico, indie publisher e geek. Sempre alla ricerca di mondi e mitologie lontane, sia del passato che del futuro. Autore dell'epico e apprezzato romanzo Homeron Etark. Nel tempo libero, player veterano di SWTOR, del quale è autore della più longeva guida italiana.

Leggi il mio libro Homeron Etark

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*