Incontri su DeviantArt: GiuliaDraws – Raccontarsi da Devianti

DeviantArt mi ha catturato, letteralmente. Lo consulto da sempre, ma solamente poco prima di pubblicare Homeron Etark decisi d’iscrivermi e iniziare a disegnare da me i dipinti e le illustrazioni promozionali del mio romanzo d’avventura. Sul social dell’arte, degli hobby e della creatività potete trovarmi a questa pagina.

GiuliaDraws "Tic Toc"

GiuliaDraws © “Tic Toc”

Ho conosciuto creativi incredibilmente talentuosi nel disegno, artiste eccezionali e ho trovato (e dato) tanta ispirazione. Ho potuto leggere poesie, racconti, fumetti e webcomics. Artisti tradizionali e digitali, hobbysti come me o professionisti del settore. Poeti e scrittori. In una parola, creativi. Alla ricerca di risposte su domande che avviluppano i creativi nel loro stesso essere, ho deciso di invitarne alcuni a raccontarsi qui su Capo Nerd Blog.

Perché? DeviantArt è un mondo fantastico, virtuale e reale. Con questi post vorrei portarne qualche scorcio agli occhi di chi mi segue. La scorsa volta era il team dietro la saga di Exoria. Oggi è il turno di GiuliaDraws, una ragazza creativa molto determinata. Il suo profilo è questo: http://giuliadraws.deviantart.com/ ma la potete trovare anche su Google+.

Descrivici il tuo percorso creativo!


Sherlock characters by GiuliaDraws on DeviantArt

Ho iniziato a disegnare, o per meglio dire, a scarabocchiare, all’età di tre anni, mentre il disegno vero e proprio è cominciato all’incirca verso l’inizio delle medie, dunque all’età di dieci, undici anni. Molta gente considera il mio un talento, ma io sono sempre dell’opinione che il talento, nel disegno, non esista: esiste la volontà di migliorarsi ogni giorno, di raggiungere un obiettivo. Queste due motivazioni sono state quelle che mi hanno fatto raggiungere dei livelli, artisticamente parlando, da me mai sperati. Per questo le affermazioni del tipo “vorrei saper disegnare come te” o “sei molto fortunata ad avere questo talento” mi fanno irritare non poco. Io non sono arrivata fin qui per caso, mi sono impegnata duramente e con costanza, e se qualcuno desidera raggiungere un livello di disegno più alto deve solamente applicarsi: l’autocommiserazione non serve a niente.

Woah, sei molto determinata! Dirò la mia, come al solito, a fine intervista. Andiamo avanti: descrivici la tua arte come noi, spettatori, possiamo vederla.


Thorin Oakenshield by GiuliaDraws on DeviantArt

La mia arte si basa prevalentemente su disegno e fotografia, ma non nascondo di dedicarmi anche alla scrittura, ogni tanto. La mia pagina di DeviantArt, però, è dedicata quasi esclusivamente al disegno, che può essere realistico o fumettistico. Ammetto di preferire il fumetto, in quanto grazie a quello sono riuscita a sviluppare il mio stile personale. Ovviamente un altro importante contributo è stato portato dalla stessa community di DeviantArt: il grande numero di bravi artisti al suo interno è una enorme fonte di ispirazione per me, e mi ricorda sempre che devo continuare a migliorarmi artisticamente.

La penso come te: DeviantArt è una risorsa fantastica. Parlando più nel profondo, come vivi il rapporto con la creatività e la sua espressione, l’arte? Hai qualche idea per il futuro? L’arte, nella tua vita, rimarrà una passione o ti piacerebbe guadagnarci, trovarci la fama o farla divenire una vera e propria professione?


TomSka by GiuliaDraws on DeviantArt

L’arte, e, in particolar modo, il disegno, comprende degli importanti fattori nella mia vita: è una valvola di sfogo per creatività ed emozioni, è un mondo incredibile dove ogni cosa può succedere. Per quanto riguarda la visibilità, invece, mi piace mostrare i miei disegni: è il miglior modo per ricevere suggerimenti, aggiungendo pezzi a quel puzzle che è la mia arte. Alcuni disegni, però, sono dedicati esclusivamente a determinate persone (spesso amici), e quindi non vanno postati.

Il mio obiettivo, tramite la divulgazione dei miei disegni, è quello di migliorarmi tramite suggerimenti espressi da osservatori esterni. La fama non conta. Un obiettivo secondario, per così dire, potrebbe essere quello di disegnare per professione, ma per quello è ancora troppo presto.


Ladybug by GiuliaDraws on DeviantArt

Ora le due domande di rito: musica e letture preferite e… a quando una tua fanart su Homeron Etark? :D

I miei interessi musicali spaziano dalla musica classica all’heavy metal: non bado molto al genere, quanto alla capacità di una canzone di darmi un’emozione. Il mio genere preferito rimane comunque l’heavy metal: sono una fan accanita dei Metallica. Per quanto riguarda i miei interessi letterari, invece, non ho preferenze verso un determinato scrittore: basti pensare a Baricco, il quale, oltre ad aver scritto un saggio a mio parere mortalmente noioso, è riuscito a farmi piangere con “La leggenda del pianista sull’oceano”, uno dei miei libri preferiti.

Nonostante al momento sia presa da altri progetti, conto di crearne una quanto prima (per quanto riguarda Homeron Etark).


Bene Giulia, grazie per questa intervista. Sei una ragazza molto determinata, questo è ammirevole! Io penso che sì, l’impegno faccia gran parte del lavoro, però mi trovo in disaccordo sull’altra questione: non mi fa di certo irritare se qualcuno mi fa un complimento del tipo “vorrei saper disegnare come te”. Se non questa persona non sa come la pensi, è ovvio che per lui è solo un complimento di buone maniere. Ma comunque ammiro la tua determinazione, GiuliaDraws, e ti auguro di non perderla mai. Io ho usato questa stessa caratteristica, contro tante avversità, per riuscire a coronare il mio sogno, ossia pubblicare un libro e presentarlo in modo innovativo. L’impegno e la passione ti porteranno lontano! :)

Ricordo i due profili di Giulia: potete vedere i suoi lavori su DeviantArt e Google+.

Alla prossima!

 

 

di Francesco "Capo" G.

Informatico e geek blogger. La mia grande passione è l’indie publishing, un “secondo lavoro” che interpreto tramite scrittura creativa e digital art. Sono sempre alla ricerca di mondi e mitologie lontane, sia del passato che del futuro. Autore del romanzo "Homeron Etark" inserito nel selezionato Kerberos dei Gladiatori della Penna e 3/3 su Mangialibri.com. Guardo The Big Bang Theory e Star Wars, leggo Asimov e Tolkien. Nel tempo libero player veterano di SWTOR.

Leggi il mio libro Homeron Etark

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*