In che ordine guardare Star Wars? Non il Machete, per favore

Questo articolo è tenuto aggiornato.

[Nota: non hai mai visto gli Star Wars? Bene, questo articolo non contiene spoilers quindi puoi andare tranquillo.] Non ho alcun diritto di creare un nuovo metodo, codificato e standardizzato dalla community, per guardare gli Star Wars. Non sono un fan estremamente sfegatato, essendo naturalmente portato alla moderazione -che poi è comunque una via della Forza. Ma questo è il mio blog personale, quindi avrei un pensiero da esprimere in vista dell’uscita del primo capitolo della nuova trilogia, Star Wars: Il Risveglio della Forza. [la mia “riflessione più che recensione” senza spoiler qui.]

ordine star wars - Copia

La domanda centrale è: in che ordine guardare Star Wars? O meglio, in che ordine guardare i sei episodi? Le risposte dei veri fan e puristi della saga sono tre. Prima però ci vuole una premessa: quando uscì il primo Star Wars  (1977) George Lucas aveva già in mente nove film. Ne ha realizzati, da allora fino al 2005, solo 6: la famosa esalogia di Star Wars. Il prossimo in uscita nel 2015 è diretto dal grande J.J. Abrams ed è il primo della terza ed ultima trilogia. Noi ci riferiamo ovviamente alla esalogia già girata.

Premessa

La Trilogia Classica (uscita tra il 1977-1982) racconta le avventure del giovane Luke Skywalker e contiene gli episodi, in ordine: Una Nuova Speranza (o Guerre Stellari rinominato poi Episodio IV) L’Impero Colpisce Ancora (V) e Il Ritorno dello Jedi (VI). La Nuova Trilogia (uscita tra il 1999 ed il 2005) racconta avvenimenti accaduti prima, ovvero è prequel di quella classica: La Minaccia Fantasma (quindi Episodio I), L’Attacco dei Cloni (II) e La Vendetta dei Sith (III). Fare un riassunto della trama è inutile, viene introdotta alla grande da un vecchio saggio nello stesso Guerre Stellari.

George Lucas è il creatore della saga e regista della maggior parte degli episodi. Non ha diretto l’Impero Colpisce ancora (diretto da Irvin Kershner, regista di cinema d’autore e insegnate di Lucas all’Accademia di Cinema) né Il Ritorno dello Jedi. Nonostante ciò vengono comunque ritenuti film suoi in quanto era comunque sempre presente sul set e l’anima dei film è la sua, oltre alla storia. Tra gli attori che hanno raggiunto la celebrità con Star Wars troviamo Harrison Ford, che interpreta il celebre contrabbandiere Han Solo, Mark Hamill (Luke Skywalker) e Natalie Portman ed Ewan McGregor nella nuova trilogia. Star Wars ha condizionato tutto il cinema che lo ha seguito e questo sarebbe già da solo un motivo per guardarlo. Per fortuna ha anche una delle storie più intriganti ed emozionanti nel suo genere oltre ad essere ambientato in un universo immenso e ricco di possibilità creative come nessun altro.

Ora che ne sappiamo qualcosa di più, vediamo i tre ordini suggeriti dai fan e non solo per guardare l’esalogia:

  • secondo il volere del creatore della saga ovvero con il normalissimo sistema di numerazione in ordine dall’Episodio I (Minaccia Fantasma) fino al VI (Il Ritorno dello Jedi).
  • secondo l’ordine di realizzazione: Episodio IV, V, VI e poi i prequel ovvero Episodio I, II e III.
  • secondo l’ordine stabilito da alcuni fan a detta -di loro stessi- molto esperti di cinema. Quindi secondo il cosiddetto Machete Order, in onore del blogger che lo ha pensato. Esclude la Minaccia Fantasma ed è il seguente: Episodio IV, V, II, III, VI. Ovvero l’originale, il seguito, poi i due della nuova trilogia ritenuti guardabili da Machete, per capire le origini dei personaggi del IV e V, e poi il capitolo finale a tutti gli effetti.

Il Machete Order, supportato anche da siti prestigiosi di entertainment, esclude completamente l’Episodio I perché ritenuto non degno di essere guardato insieme agli altri Star Wars. Inoltre chi ha pensato questo ordine è un purista e quindi consiglia anche di guardare i film nelle loro versioni originali non rimasterizzate. Cosa molto sbagliata, a mio parere.

Infatti tutti gli Star Wars della trilogia classica sono stati -giustamente- rimasterizzati e George Lucas stesso ha voluto aggiungere in alcuni punti degli effetti visivi ai suoi tempi non realizzabili, così da poter avvicinare ancor di più il film a come lo aveva immaginato. Le rimasterizzazioni di Star Wars sono tra le più curate di tutta la storia del cinema, ma come in ogni cosa c’è gente che non afferra il concetto e, corazzata di scetticismo, continua a battere la testa contro il muro…per fortuna noi non siamo questo tipo di fan, giusto? :) Tutti gli Star Wars (DVD o Blue-Ray) reperibili in commercio sin dal 2004 sono le edizioni rimasterizzate, quindi raramente c’è il rischio di cadere in quelle originali. Addirittura dal 2010 è disponibile una ulteriore masterizzazione che possiamo chiamare definitiva, quella dei cofanetti Blue-Ray e dei DVD venduti tre a tre.

L’ordine

Bene. Dicevo, ora che ne sappiamo di più andiamo al sodo. A mio parere l’ordine migliore di guardare gli Star Wars non esiste. Mi spiego. I casi sono due:

  • non avete (o a chi volete far vedere la saga non ha) mai sentito parlare di Star Wars né di alcuno dei suoi personaggi o quantomeno non conoscete/non conosce la storia di Darth Vader -> scelta A.
  • conoscete le storie di Darth Vader e Luke Skywalker ma non avete mai visto i film o non li avete visti da molto tempo -> scelta B.

ordine per vedere guerre stellari

A: ordine di realizzazione (IV, V, VI e poi I, II e gran finale con III). I primi tre sono film di trent’anni fa, capostipiti del genere e dichiarati dall’AFI inizio del cinema moderno. Ma comunque film del passato e potrebbero annoiare (non certo i più piccoli né i più maturi, ma gli adolescenti eccome…)

star wars in che ordine vederli

B: ordine normale (I, II… fino a VI). La storia è meno ricca di colpi di scena e più quieta. Se si tiene conto che sono film di ere diverse il passaggio non è troppo traumatico.

+ GRAN FINALE (indipendente da A o B) in ordine, con i film post 2015:

  1. Rogue One
  2. Il Risveglio della Forza
  3. Gli Ultimi Jedi
  4. Episodio IX (2019).

La scelta A è senz’altro più avvincente se si guarda il lato della storia e non quello tecnico. Star Wars ha emozionato intere generazioni e questo è il modo migliore per rivivere un pezzo della storia del cinema e della cultura geek.

La scelta B è valida, in generale, se il pubblico è di adolescenti convinti che Twilight -nulla contro Twilight- sia la più bella storia d’amore del cinema, e che Il Signore degli Anelli corrisponda al genere del cinema d’autore. Solo se si affezionano ai personaggi allora si può arrivare alla seconda dose, la Trilogia Classica, altrimenti si può lasciar perdere. La guarderanno da soli tra una decina d’anni. Perché è comunque cinema di altri tempi.

Extra e chiusura

Quando si guarda la Trilogia Classica bisogna tenere in mente che si tratta di una saga intorno alla quale è nato il cinema moderno. Ha fatto la storia. Gli effetti speciali e visivi come noi li conosciamo sono nati in Star Wars. I tecnici dietro Guerre Stellari sono i padri della computer grafica, della Pixar, di Photoshop, del suono digitale… e chi più ne ha più ne metta.

Cose da non fare? Sempre partendo dal presupposto che è un parere personale: vietato saltare l’Episodio I. Vorrei sentire delle motivazioni che abbiano dei fondamenti una volta tanto, e non il classico “che schifo Jar Jar…” solo perché lo ha detto un fan esperto. Realizzazione tecnica? Altamente superiore rispetto all’Episodio II. L’attacco dei cloni è il film che ha dato l’avvio al mondo del cinema digitale ma proprio per questo è il più brutto dell’intera saga. Per quanto possa essere brutto uno Star Wars, ovviamente. Storia? Molto più affascinante, così come la narrazione e le scelte di regia. L’episodio I è molto più Star Wars di II e III.

Personalmente mi auguro che nel caso Il Risveglio della Forza non eguagli L’Impero Colpisce ancora, almeno sia pari alla minaccia Fantasma. (Il Risveglio della Forza è uscito… che ne pensiamo?). Mai e poi mai manderei giù un film sul solco degli ultimi due. Sia chiaro, la Vendetta dei Sith è un capolavoro. Capolavoro, ma di un cinema di transizione a cavallo tra il moderno ed il digitale, diretto da un regista di altri tempi.

Per gli amanti di stellette stelline e premi, e che non si fidano di me, posso riportare i giudizi sulla saga di Star Wars di Paolo Mereghetti, uno fra i più noti, famosi e stimati critici italiani di cinema:

Episodio IV: 4/4   (tit. originale Star Wars: A new Hope)
Episodio V: 2.5/4  (Star Wars: Empire Strikes Back)
Episodio VI: 2.5/4 (Star Wars: The Return of the Jedi)
Episodio I: 2.5/4  (Star WArs: The Phantom Menace)
Episodio II: 3/4   (Star Wars: Attack of the Clones)
Episodio III:3.5/4 (Star Wars: The Revenge of The Sith)

Consiglio caldamente di leggere il suo Dizionario dei Film per scoprire le motivazioni. Giudizi che condivido a parte due eccezioni: Episodio II, al quale non avrei dato un voto superiore al 2/4, ed Episodio V, al quale avrei assegnato un voto ben più superiore.

L’Impero colpisce ancora non solo è il mio episodio preferito di Star Wars (seguito dall’originale e poi dalla Minaccia Fantasma) ma è anche il mio film preferito tout court.

Per quanto riguarda i videogames ed i cartoon a mio parere possono essere giocati/visti a prescindere dai film. Se si vuole fare le cose per bene comunque l’ordine narrativo è questo:

  1. videogiochi sulla Vecchia Repubblica (KOTOR, SWTOR);
  2. Episodi I e II;
  3. Cartoon Star Wars: The Clone Wars e videogioco Republic Commando
  4. Episodio III
  5. videogiochi sulla nascita dell’Impero (Il Potere della Forza)
  6. Cartoon Star Wars: Rebels
  7. Rogue One: A Star Wars story
  8. Trilogia Classica
  9. …Il Risveglio della Forza, Gli ultimi Jedi e l’Episodio IX

Republic Commando è un videogame di grande qualità che rischia di finire nel dimenticatoio. Lo consiglio caldamente, è per tutti i palati. D’obbligo invece è SWTOR, per tutti i fan di Star Wars. E non perché questo è un blog che parla molto di SWTOR! ;)

  • Personalmente, se dovessi far vedere Star Wars ad un bambino/a o ad un pubblico di adulti sceglierei A.
  • Se il pubblico è di film maker esperti di cinema, che non hanno ancora visto Star Wars (…mannaggia a voi! ;) ebbene a loro proporrei B.
  • A chi non piace la fantascienza non consiglio Star Wars.
  • Agli amanti di Star Trek consiglio caldamente Star Wars. Sono due cose diverse anche se Star Trek ha origini ancor più lontane nel tempo!
  • Il mio ordine col quale li (ri)guarderei ancora una volta è IV, V, VI, I, III escludendo l’episodio II puramente per motivazioni soggettive, dopo averlo visto comunque tante, tante volte. Escludere un episodio dalla prima visione è classificabile come reato! :D

Dopo l’episodio VI, ecco che arrivano il Risveglio della Forza, Gli ultimi Jedi e l’Episodio IX.

Se non si ha voglia o tempo di guardare tutti gli episodi di Lucas, ma passare direttamente alla rinascita della saga per mano del brillante J.J. Abrams, e al bellissimo Gli ultimi Jedi, il mio consiglio è di guardare l’Impero colpisce ancora. E’ sufficiente per capire il minimo indispensabile.

ROGUE ONE: A STAR WARS STORY

Come film d’azione e avventura (per non dire guerra), a sé stante, in qualsiasi momento dopo Una Nuova Speranza, si può guardare il fantastico Rogue One: A Star Wars Story (al cinema in Dicembre 2016). Quindi gli spin-off su Han Solo (2018) e quello su Boba-Fett (2019-2020).

Alla prossima! Hai trovato interessante questo articolo? Lascia il tuo parere nei commenti!

di Capo (Francesco G.)

Informatico scientifico, indie publisher e geek. Sempre alla ricerca di mondi e mitologie lontane, sia del passato che del futuro. Autore dell'epico e apprezzato romanzo Homeron Etark. Nel tempo libero, player veterano di SWTOR, del quale è autore della più longeva guida italiana.
"Sostenitore" (un raro INF-J/INF-T) per personalità. PC Master race nel cuore.

Leggi il mio libro Homeron Etark

7 pensieri su “In che ordine guardare Star Wars? Non il Machete, per favore

  1. Ciao,
    Ogni tanto mi soffermo sul tuo sito/blog divertendomi a leggere i tuoi post e commenti.

    Seguo SW da quando “rubai” 5000 lire al babbo, per vederlo in prima visione ed ormai abbiamo superato gli ‘anta…
    Così mi sono potuto “godere” quasi tutta l’escalation del mondo SW, inclusi i vari game (X-fighter, Tie-fighter, ecc)
    Ero e sono, avido delle storie che si costruiscono sopra questo mondo, per non parlare di quelle che venivano fuori dai vari siti dediti ai giochi di ruolo.

    Seguire i film Star Wars oggi, per quanto uno li possa vedere in ordine cronologico, temporale o come voglia, secondo me non da il gusto di poterseli vedere con le emozioni che avevi sul grande schermo così come uscivano. Non solo per fattori tecnici ma anche per il contesto dell’epoca dove, nel cinema, convivevi i tempi in cui erano stati fatti. Vedere quello che poi divenne Episodio IV, nel ’77 era coperto da aspettative di vita e conoscenze ben diverse da quello che si possono avere ai tempi attuali. Vedere “L’impero colpisce ancora” seduto in poltrona a distanza minima dal grande schermo (allora i cinema avevano davvero il grande schermo), e tuffarsi fra le stelle inseguiti da TF per entrare a riparare il Millenium in un asteroide, è un’emozione che credo difficilmente si possa ripetere.
    Si entrava al cinema quando apriva e lo si vedeva fino all’ultima rappresentazione, con il fiato sospeso e catturando quanti più dettagli possibili, dato che VHS e Dvd in casa, erano impensabili.

    Ma, sono sempre rimasto dubbioso sul fatto che il buon Lucas, abbia davvero detto la verità sul storyline delle sue pellicole.
    Ci sono molti dettagli che non combaciano a meno che per esempio, il buon Obi Wan non abbia perso la memoria con l’età dato che sostiene di:
    1) Non avere mai posseduto un droide (vero C1P8 non è mai stato suo, quindi ha detto la verità, sotto un certo punto di vista) ma non ricordarsi in assoluto le avventure avute…
    2) Non si capisce in che occasione il padre di Luke, avrebbe voluto regalargli la sua spada laser, dato che Obi ha saputo che Anakin era diventato padre, solo al finale, quando in pratica lo aveva già sconfitto
    3) Se Obi si lamenta di non aver istruito per bene Anakin come avrebbe fatto Yoda, da che punto di vista si deve interpretare la realtà dato che Yoda non voleva che Anakin fosse istruito ma acconsentì solo perchè così aveva votato il consiglio…

    Ed altre incongruenze sparse, che rischiavano addirittura l’incesto fra i due fratelli che non sapevano di esserlo, ma che di fatto avvenne nei fumetti dell’editoriale Corno che riproponeva il seguito di Star Wars nell’anno 1977 con il beneplacito di chi allora deteneva i diritti. Serie che per fortuna, venne sospesa forse anche perchè si facevano avanti notizie del seguito sul grande schermo che andavano in direzioni decisamente opposte

    La magia di Star Wars sta nel suo mondo, dove ognuno cerca di legare i vari spezzoni di storia, in modo che combacino fra loro e in un certo senso, i film da poter vedere in ordine che diano il gusto di una storia che inizi e finisca lasciando però il gusto di un seguito secondo me sono:
    Episodio 1
    Episodio 4
    Episodio 2
    Episodio 3
    Episodio 5
    Episodio 6
    In quest’ordine a mio avviso, si ricrea l’aspettativa e quasi l’emozioni di chi li ha visti così come venivano al cinema, senza remastered e new futures aggiunti,

    Riguardo e finisco, la poca congruenza delle affermazioni di Lucas circa il fatto da aver avuto tutto in mente fin dall’inizio, viene reso molto più spiccata, se uno si guarda le varie interviste e making of presenti nei vari DvD e cofanetti aggiunti come bonus che in sostanza, erano le uniche cose nuove che davvero offrivano questi lanci commerciali.

    Del resto grazie per il buon lavoro

    • Ciao, grazie per il caloroso feedback :)

      Analisi accurata la tua, interessante anche il tuo ordine ideale di visione. La prossima maratona proverò quello.

      Lucas senz’altro aveva in mente tutto dall’inizio, ma ovviamente con il passare degli anni avrà applicato dei piccoli cambiamenti al suo stesso manoscritto, mentre stendeva le sceneggiature. Rispetto ad altre saghe però, bisogna dire che Star Wars è capione di coerenza e continuità con il passato, e poco si è piegato ai voleri delle ultime mode: basta guardare la nuova trilogia ed avere un minimo di background “cinefilo” per capire che lo stile, sceneggiatura, i dialoghi (non c’è una parolaccia in tutti i film…) sono di pugno di regista che non dirigeva da vent’anni ed è riuscito a far piacere i suoi film e a mantenerli quanto più possibili coerenti con i Classici.

      Buon proseguimento, alla prossima! ;)

  2. Ciao, bel post, ma non condivido appieno alcune cose

    “I’d always envisioned it as six movies. When you see it in six parts you’ll understand that it really ends at part six.” – George Lucas (1997)

    Visto l’imminente arrivo del capitolo VII sto per rivedere nuovamente tutta la saga con mia moglie che non l’ha mai vista.
    a mio dire il machete order è un buon compromesso.
    vedere i film in ordine dal 1 al 6 rovina gran parte della suspance distruggendo quel momento storico dove Vader dice a Luke di essere suo padre e quindi a mio parere i film non andrebbero visti in quell’ordine.
    vederli 4-5-6-1-2-3 ha una sua utilità, ma io ritengo che in questo ordine venga a mancare il senso di chiusura assaporato con ep. VI e che lo stesso Lucas dichiarava essere la chiusura.
    Quindi con quale ordine?
    io li vedrò col machete. 4-5-2-3-6.
    Perché eliminare il 1°? non perché sia realizzato male o trovi brutto il film, ma perché personalmente lo ritengo poco utile alla storia.
    – Darth Maul è un bel personaggio, ma inizia e finisce con Ep. 1 nel 2 e nel 3 non viene neanche nominato.
    – Anakyn bambino non mi fa impazzire e saltando il primo episodio mi risparmio la storia della nascita miracolosa e la gara degli sgusci.
    senza Anakyn bambino mi salto anche la differenza d’eta tra lui e Padme visto che poi nel 2 sembrano quasi coetanei.
    – Jar jar e tutto il suo popolo alla fine aggiungono solo un po’ di soriso alla storia senza veramente dare nulla. nel 2 e nel 3 Jar Jar è praticamente scamparso ed ha poche battute.
    – Qui gon è forse uno dei pochi motivi che mi spingerebbero a vedere Ep 1. Liam Neeson è un grande attore, ma anche qui, se elimino ep 1 la storia fila lo stesso.
    In definitiva quasi tutti i personaggi introdotti con Ep 1 nascono e muoiono in quel film mentre quelli che poi si vedranno ancora perdono poco o addirittura migliorano senza Ep. 1 (Anakyn).
    questa sia chiaro è solo la mia opinione. io tratto ep. 1 come un film parallelo slegato dalla storia similmente al defunto Universo espanso EU.

    • Ciao. Grazie per il feed e per la tua opinione. Ti rispondo con ulteriori motivazioni: io sinceramente non consiglierei mai il Machete, e il motivo lo hai espresso tu citando George Lucas. Il blogger che ha stilato il machete order non è George Lucas e neppure un regista. Penso Lucas sia l’unica persona che sappia realmente come guardare Star Wars, perché è una sua creazione. Ergo, se ha realizzato 6 film, escluderne 1 è come mettersi davanti ad un bel quadro ma coprire con la mano una parte (anche piccola, anche apparentemente a noi insignificante. Ma se l’artista l’ha disegnata, perché dovremmo non guardarla?). Questo è il mio pensiero, e siccome sono “solo” film, guardare anche il primo non penso sia un male. Piccola divagazione: se devi farlo vedere ad una donna, senz’altro in media il pubblico femminile non disprezza protagonisti del tipo l’Anakin bambino, piuttosto che Oscuri signori dei Sith con doppia spada laser e poteri da fumetto :) Grazie ancora del tuo commento!

  3. Ciao, condivido su quasi tutto quello che hai detto.
    solo un appunto.
    Anche a me le nuove edizioni dei vecchi episodi non piacciono…non tanto per la rimasterizzazione..quanto per le scene aggiunte, che nella maggior parte dei casi non aggiungono nulla…e nel rimanente dei casi sono un pugno nell’occhio…
    In particolare la riedizione del Ritorno dello Jedi, è qualcosa di inguardabile e condivido a pieno con chi preferirebbe rivederselo in versione originale…non so se tu lo abbia rivisto di recente…
    Le scene aggiunte sono deprimenti sotto ogni punto di vista…
    visti su un tv Full HD, la scena (per esempio) del galeone di Jabba che sorvola sulle dune del deserto, sembra il filmato introduttivo di un videogioco…una roba pessima che dura parecchi secondi, non so come si ha avuto il coraggio di inserirla…una qualità di immagine ridicola comparata al resto del film (che filmando bei modellini in scala fa ancora oggi la sua porca figura).
    Poi ci sono scene che non mi piacciono come “gusto”…per esempio il complesso musicale sempre da Jabba, con lo zoom sulle tonsille del pupazzo che canta, neanche fosse diventato un cartone animato per bambini… E anche l’aver sostituito Anakin con il nuovo attore (che ho trovato veramente pessimo per interpretare uno dei più grandi cattivi della storia del cinema) mi infastidisce parecchio, preferivo che se ne rimaneva confinato a rovinarmi solo la nuova trilogia..

    • Ciao Francesco (mio omonimo :)
      Grazie per il tuo commento. Io personalmente, da appassionato e umilmente esperto, nel mio piccolo, di cinema, apprezzo tecnicamente e oggettivamente la nuova trilogia quanto quella classica. Soggettivamente preferisco quella classica, perché include il mio film preferito in assoluto (L’Impero colpisce ancora, preferito in senso assoluto per tutto il cinema moderno), però non disprezzo quella nuova. Il problema con quella nuova, e anche le aggiunte in computer grafica di quella classica, è che… la computer grafica incredibilmente “invecchia” più dei modellini, in quanto essendo fittizia, andando avanti col tempo ne vedremo di fatta sempre meglio e quella vecchia ci sembrerà superata. Ma così come non ci permettiamo di considerare scadenti i modellini, non dovremmo farlo con la computer grafica degli albori come quella de La minaccia Fantasma o l’Attacco dei Cloni (la Vendetta dei Sith è un altro discorso, essendo già di ben altro livello digitale) semplicemente, e sono d’accordo con te, il vecchio stile dei modellini è ben più intramontabile e piacevole da vedere (quello della ILM… negli altri film di quegli anni non direi proprio… visti oggi sì che sono inguardabili!)
      Ritengo necessiare e ottime le riedizioni. Forse le scene aggiunte rovinano l’atmosfera e sono frutto di scelte sbagliate, ma l’immagine nitida sicuramente fa molto per le nuovissime generazioni, e le aiuta a… innamorarsi come abbiamo fatto noi. Grazie ancora, resta in esplorazione su Capo Nerd, ciao :)

  4. Ciao e buona sera. Una semplice domanda….é possibile vedere Il risveglio della forza, senza aver visto completamente la trilogia prequel o incappiamo in situazioni in cui non si riesce pienamente a capire cosa accade?! Grazie della risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*