GTX 960 e GTX 970 | Recensione: nuove schede Nvidia per videogiochi e CUDA, a bassi consumi.

GTX 960 Recensione

Quando acquistai la GTX 760, ne rimasi positivamente colpito. Potenza imbattibile per tutti i videogiochi usciti fino al 2014 compreso, anche in 1080p. Ma ovviamente, non era quello che mi interessava, come chi mi segue ben sa. SWTOR girava a meraviglia e questo era l’unico mio interesse in ambito videoludico. Quello per cui la GTX era capace di stupire, erano i suoi ben 1052 CUDA cores. Questi, mi permettono tempi di rendering letteralmente dimezzati rispetto alla mia vecchia 550Ti, e veramente senza confronto rispetto ad un seppur valido octa-threaded Xeon. Il tempo passa, ed ora la 760 deve fare strada alle GTX 960 ed alle sorelle maggiori GTX 970.Il prezzo da pagare della potentissima architettura Kepler erano le temperature ed i consumi, comunque ovviamente contenuti rispetto alle serie 600, ma non ancora ottimali. Come Nvidia ci ha -quasi sempre, ricordate la serie 470 ed i suoi 100°C “normali”?- abituati, da una serie all’altra vi è un vero e proprio sviluppo tecnologico. Così, ed arriviamo al sodo, la GTX 960 richiede un solo connettore di alimentazione PCI 6pin, contro i due della 760, pur essendo più potente, tecnologica, innovativa e versatile sotto ogni aspetto.

La rivoluzione dei bassi consumi era iniziata già con la GTX750Ti (che ho recensito qui) che non richiedeva connettori ausiliari, riuscendo a garantire la potenza di una scheda video di fascia medio-alta usando la sola alimentazione fornita dalla scheda madre.

Le performance della GTX960 non sono in discussione, così come i suoi attributi. Il prezzo è nella media Nvidia, lo stesso della GTX760 al lancio: ci aggiriamo sui 200-250€ in base alle edizioni disponibili dei vari produttori, con dissipatori più o meno silenziosi ed OC di fabbrica. La memoria è di 2GB GDDR5.

Ovviamente, per quel prezzo, l’alternativa Radeon è brutalmente più potente nella maggior parte dei videogiochi. Ma siamo alle solite: queste schede non hanno problemi con nessun videogioco, ai dettagli massimi ed in FullHD. Allora, perché magari non sceglierne una che invece di 60fps, il gioco ce lo fa girare a 55? Se questa ha CUDA, PhysX, possibilità di utilizzare la futura tecnologia SHIELD o 3D Vision, consumi ottimizzati, drivers senza bug e con utility di gestione finalmente degna dei videogiocatori (GeForce Experience, con ShadowPlay), allora scegliere quella che fa girare a 55fps invece di 60 il nostro gioco preferito, può essere la scelta migliore. Questo è il ragionamento che si fa di solito quando si preferisce una Geforce rispetto un Radeon. Se non ci sono questi presupposti, l’alternativa AMD si rivela invece più allettante.

Se vi è la necessità di utilizzare la scheda video non solo per i videogiochi, ma anche in processi GPGPU e rendering video, i Radeon vanno esclusi a prescindere, almeno per ora. La GTX960 è, per il suo prezzo, la scelta migliore, anche delle Quadro professionali che nella fascia 200€ offrono gli stessi attributi medi di una 750Ti.

Per quanto riguarda la GTX970? Beh, siamo in tutt’altro mondo. Il salto è di quasi 100€, siamo nella fascia high-end. Nvidia non è mai stata brava -o non ha mai voluto- nel diversificare e riempire i buchi del listino, come invece fa AMD con le sue decine di versioni diverse, una ogni 30€. La GTX970 è acquistabile a partire da circa 320€.

Per quei soldi, ci si porta a casa un vero e proprio computer nel computer. 4Gb di RAM GDDR5 parlano da soli, così come…il suo peso, che è veramente esagerato, almeno nelle edizioni con dissipatori potenti e silenziosi (consigliatissimi: meglio evitare quelli stock in questa fascia, con tanta potenza pronta a consumare centinaia di watt). Attenzione ad avvitarla bene! Se possibile, utilizzarla in case con supporti di tenuta della GPU, per non sforzare troppo lo slot sulla scheda madre. La scheda infatti è enorme! Varia da produttore a produttore, ma già quella standard non scherza.

gtx 970 recensione

La GTX970 richiede due connettori ausiliari di alimentazione, a 6pin. E se la mettiamo a confronto con la GTX 960, sotto ogni aspetto, la potenza è quasi del 40% in più. L’edizione che ho avuto modo di provare era di manifattura Asus. Le serie DirectCU II e StriX sono fenomenali: dissipatori enormi, che quando la scheda è in idle sono davvero inudibili, poiché tengono spente le ventole e le avviano solo quando gli imponenti radiatori in alluminio/rame iniziano a scaldarsi.

Perché non ho inserito i soliti grafici dei frame per secondo nei videogiochi? Semplicemente perché non ve ne è più bisogno, con GPU di questo prezzo. Volete giocare a tutti i videogames di oggi e per i prossimi due anni in FullHD ai dettagli massimi, e sfruttate CUDA? Comprate una GTX 960. Volete fare lo stesso, ma per i prossimi quattro anni? Acquistate una GTX970.

Attenzione, però! Se invece avete già una buona gpu serie 600 o 700, e con i videogiochi siete già abbastanza soddisfatti, e l’obiettivo sono i supporti alle ultimissime tecnologie in via di sviluppo, (DirectX 12, funzionalità ancora non rivelate di Windows 10.x, SHIELD, Nvidia GRID…) e se avete voglia e pazienza di attendere un’annetto, forse è meglio risparmiare i soldi ed attendere di investirli nella prossima serie GeForce serie 1000 “Pascal” disponibili dal 2016.

I dettagli tecnici della GTX 960 e della GTX970, comparati all’ancora valida mia GTX 760. Notare che, e qui sta anche la differenza con AMD, le schede video Nvidia di serie successiva non spingono su attributi potenziati, ma ottengono performance migliori grazie ad una sempre più mirata ottimizzazione del processo di progettazione e costruzione dei core. Se guardassimo gli attributi, una GTX760 dovrebbe essere più performante della 960, mentre è naturalmente il contrario, anche se di un pugnetto di frame nei videogiochi e qualche secondo guadagnato nei renders. Questo è il motivo per cui sopra ho scritto i casi in cui è consigliabile acquistare una GTX serie 900, casi che non ricoprono il 100% delle situazioni!

gtx 760 vs 960 vs 970

Qui su Capo Nerd ho recensito tutte e tre le schede video citate. Se non sei interessato a questa fascia puoi leggere quella della più economica ma curiosamente piena di sorprese GTX750 Ti  Per tutti i riferimenti ufficiali consulta il sito Nvidia. Non perderti invece questi altri miei articoli:

Grazie, alla prossima! Trovato utile e interessante? Metti un mi piace, se ti va:

di Francesco "Capo" G.

Informatico e geek blogger. La mia grande passione è l’indie publishing, un “secondo lavoro” che interpreto tramite scrittura creativa e digital art. Sono sempre alla ricerca di mondi e mitologie lontane, sia del passato che del futuro. Autore del romanzo "Homeron Etark" inserito nel selezionato Kerberos dei Gladiatori della Penna e 3/3 su Mangialibri.com. Guardo The Big Bang Theory e Star Wars, leggo Asimov e Tolkien. Nel tempo libero player veterano di SWTOR.

Leggi il mio libro Homeron Etark

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*