E alla fine anche io vacillai #SWTOR #ESO

Tutto iniziò il 20 Dicembre 2011. Quattro anni e qualche mese di avventure in una galassia lontana lontana. L’MMO da record di vendite al lancio e Guinnes World Record tecnici, l’MMO sostenuto dalle stesse LucasFilm, ILM e Skywalker Sound durante la produzione. Quattro anni e qualche mese di partite a Star Wars The Old Republic. I miei quattro anni di Star Wars The Old Republic sono trascorsi.

SWTOR e ESO, vacillare dopo anni di gioco

Me ne innamorai. Come tantissimi altri giocatori l’ho visto crescere, maturare e diventare un gran giocone veramente ricco di contenuti. Decisi di spendere il poco tempo da dedicare al videogaming quasi esclusivamente a lui. Così, per quattro anni, il mio videogaming è stato monopolizzato da SWTOR. Me ne innamorai così tanto che decisi di offrire una mano a chi un MMORPG non lo aveva mai toccato, ma desiderava immergersi nella galassia che Lucas e compagnia ci hanno regalato. Così scrissi Galactic Database tenendola aggiornata a ogni major update.Spesi tanto tempo nel Conquest, quando la Feccia Ribelle conquistò la grossa parte dei pianeti di cui è stata Conqueror. Molto prima ancora, spesi tanto tempo ad avventurarmi in quest primarie e secondarie.

Ma, negli ultimi tempi, qualcosa è cambiato. Io non mi lamento della mancanza di contenuti end game. Mi diverto a puggare PvP, farmi consigliare gear e sperimentarne di altra, e prendere su dagli imperiali “hey starlover stop chasing my legacy” “come to outlaw den, 1 v 1” e simili… almeno questo è quello che facevo regolarmente, quasi tutti i giorni anche se in archi temporali limitati, fino al lancio dell’ultimo capitolo di Fallen Empire.

Già. Disavowed.

Il problema è questo: non l’ho ancora giocato. Ho loggato questa settimana, ho cappato il conquest con l’invasion e il resto pvp. Sei mesi fa ho seguito e apprezzato la story line di Knight of The Fallen Empire, la ritengo ricca di colpi di scena e personaggi solidi e destinati a diventare, forse, cult. Cavolo, ci ho fatto anche un film sottotitolandolo in italiano! xD Ma ancora oggi non ho iniziato Disavowed e non sento nemmeno la voglia di iniziarlo.

Ordunque, il nocciolo è questo: Star Wars The Old Republic ha perso la mia attenzione. Però non per colpa sua. Ho la testa occupata da altre cose. Alcune belle, altre curiosamente non inquadrabili.

Il mio tempo dedicabile al videogaming è sempre il solito, poco, e penso per un bel po’ della primavera lo impiegherò per esplorare, con calma da reumatismi, Tamriel. Non perché Tamriel sia più bella della galassia lontana lontana. Non perché ESO sia meglio di SWTOR (tzé, è l’opposto, imho). Ma perché… non lo so, ho altro per la testa, e SWTOR mi fa ricordare troppe cose. Ho solo bisogno di tornare a desiderarlo di nuovo, quindi devo allontanarmi per un po’ (come fanno i guardian per il Force Leap sui compagni di squadra, capite? ;)

E a dirla tutta non è neppure questo. Devo pensare a un’altra cosa, poi potrò avere la mente adatta alle attenzioni dei miei personaggi.

I will be back, Galaxy far far away.

ps: chiarimento. Continuerò comunque a scrivere articoli su SWTOR qui su capo nerd e aggiornare Galactic Database….

 

di Capo (Francesco G.)

Informatico scientifico, indie publisher e geek. Sempre alla ricerca di mondi e mitologie lontane, sia del passato che del futuro. Autore dell'epico e apprezzato romanzo Homeron Etark. Nel tempo libero, player veterano di SWTOR, del quale sono autore della più longeva guida italiana.
"Sostenitore" (un raro INF-J/INF-T) per personalità. PC Master race nel cuore.

Leggi il mio libro Homeron Etark

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*